Occhiali Realizzati a mano e su misura solo a venezia, italia

Occhiali Unici

la nostra selezione

Collezione Unique

Occhiali nati e creati una sola volta: ecco le nostre montature più stravaganti.

la nostra selezione

Collezione Oro

Quando gli occhiali diventano un gioiello. Utilizziamo filo d’oro per assemblare l’intera montatura.

la nostra storia

Per gli Amanti degli Occhiali

Micromega inizia la sua attività nel Settembre del 2000 avvalendosi di un primo brevetto internazionale, depositato dal fondatore ed ideatore, Roberto Carlon.

Crescendo prima di tutto come ottico nella storica bottega del padre, Roberto decide di dar luce alla sua personale idea di occhiale, allontanadosi dal mondo dell’occhialeria tradizionale. Il progetto nasce dalla ricerca di realizzare un prodotto prima di tutto essenziale, leggero e resistente, e soprattutto frutto della manualità artigiana.

la nostra selezione

Collezione Fancy

Piccole asimmetrie tra le due lenti aumentano il pregio di queste lavorazioni, che sono completamente eseguite a mano.

aspetti tecnici

Alte Prescrizioni

Ci prendiamo cura di ogni particolare esigenza visiva, costruendo una montatura su misura.

La montatura è assemblata da zero considerando le necessità relative alla prescrizione. Dall’elevata miopia all’alto astigmatismo o ipermetropia: potendo personalizzare qualsiasi parte e dimensione della montatura durante il montaggio, riduciamo al minimo lo spessore delle lenti dando priorità al peso e al comfort di chi le indossa.

Scopri

Il Prodotto

Realizzato con cura e frutto dei nostri quattro pilastri: artigianalità, design, leggerezza e resistenza.

Parlano di noi

Ringraziamo varie testate internazionali e nazionali come The New York Times, Vogue UK e Corriere Della Sera per il loro entusiasmo nel raccontare la nostra realtà artigiana veneziana.

Siamo inoltre lieti di aver realizzato i nostri occhiali per star di Hollywood del calibro di Emma Thompson, cantanti internazionali come Elton John, archistar come Norman Foster, e giornalisti come Concita De Gregorio.

Carrello